Notizie da Galatina

Con le temperature aumentano anche gli incendi: altri 200 olivi colpiti

Dopo la strage di esemplari dei giorni scorsi, il fuoco torna a colpire a Galatina e poi a Strudà

Uno degli alberi in fiamme

GALATINA – Continua l’emergenza degli olivi in fiamme. Nel pomeriggio, vista l’elevata temperatura della giornata, sono stati numerosi gli interventi dei vigili del fuoco nei più svariati punti del Salento.  Sterpaglie in fumo, campagne incenerite e fiamme che hanno persino lambito alcune villette in via Cremona, in città, nei pressi dello stadio.

Ma non è tutto: anche oggi, infatti, si è consumata una strage di olivi, come giorni addietro, nei campi di Galatina,.  Proprio nella cittadina, sulla via per Galatone, i vigili del fuoco del comando provinciale hanno lavorato dalle 13 alle 18, per spegnere il rogo, divampato in via Galatone, che ha distrutti 40 alberi di olivo.

Ce ne sono inoltre tanti altri “soltanto” danneggiati. E non è tutto: anche a Strudà, la frazione di Vernole, un secondo episodio ha arrecato le stesse conseguenze. E’ accaduto in via Osanna, dove ulteriori trenta esemplari, tra i quali anche quelli secolari, sono stati consumati dal fuoco. Il quale, essendo ancora  a maggio, minaccia di provocare una vera e propria strage con l’arrivo dell’estate.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Che sia maledetto il giorno che i politici anno detto che la Puglia deve vivere di turismo e anno detto spintate le viti che vi paghiamo come anno detto non piantate piu' tabaccoche vi paghiamo che siano sempre maledetti questo e il risultato la Puglia diventera un deserto tra non molti anni perche non cisono piu prospettive non ce piu contadini

  • si, sono bruciati perchè aumentano le temperarure, se vanno in autocombustione a 24° di Maggio figuriamoci in estate, very very Bad ulivi e coloro che coltivano il grano che matura in estate cosa sono bombe a olorogeria?

  • Non è questione che "essendo ancora a maggio" o arrivo dell'estate. La questione tenere pulito il terreno ed i terreni circostanti, pulire le sterpaglie che non bisogna con fondere con macchia mediterranea. Altro molto importante vigilare e fare attenzione a chi si "diverte" ad appiccare incendi molte volte di natura dolosa.

Notizie di oggi

  • Politica

    “Un sindaco da solo non cambia la città. Piazzale Cuneo ce lo insegna”

  • Politica

    “Per me voto disgiunto da tutte le coalizioni”. La scommessa di Adriana

  • Cronaca

    Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Cronaca

    "Chronos", accusati di assenteismo: chiuse le indagini su 17 dipendenti

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento